Aggiornamenti

Social Networks

Ultimo tweet

Sponsored by

ilariamauric.it è online dal 2009
29 gennaio 2014

Cambio tutto, di nuovo. E stavolta non sono da sola.


ila+gnv

Il 15 gennaio 2010, pubblicavo “Cambio vita (professionale)“, in cui scrivevo i motivi per cui desideravo tentare la strada da freelance. Sono passati 4 anni e mi sembrano 14 se ripenso a quanto sia aumentata la curva e l’intensità del mio apprendimento da allora.
Il momento in cui ho iniziato a capire che, da freelance, la curva stava iniziando a cambiare e ad appiattirsi è stato al ritorno da San Francisco, praticamente un anno fa. È stato un momento di profonda riflessione, che ha coinciso anche con un mese di “no” a proposte davvero belle e lusinghiere. Non so se vi sia mai capitato di dire di “no” a una persona o a un team che stimi profondamente… beh, non è per niente facile.

Categorie:  eventi
9 dicembre 2013

Cercando il metodo giusto per tracciare il valore di design consegnato


Sto per parlare di contratti, lavorare con team interni ed esterni, valore consegnato, storie accettate e non so cos’altro. È un post denso, in cui temo che finirò col fare il punto di 5 anni di tentativi di applicare le metodologie agili al design.

Chi decidesse di leggerlo, avviso che servirà un quarto d’ora in buona concentrazione.

Parto da qui.

15 novembre 2013

Better Software 2013: com’è andata


A me questo Better Software è piaciuto un sacco. Ma proprio tanto. Mi sono piaciuti sia gli argomenti che l’organizzazione e l’accoglienza.
Bravi, bravissimi oh voi dello staff!

Queste sono le slide del nostro talk e qui c’è il post che ha scritto MariannaFarò un edit di questo post quando lo staff di Better Software pubblicherà anche il video dell’intervento.

Abbiamo pubblicato i due questionari sul blog di GNV&Partners (uno è dedicato ai CEO, CMO e CTO, l’altro ai partner / fornitori / consulenti di servizi per progetti digitali) e proveremo ad andare avanti con la ricerca e a documentare gli eventuali sviluppi futuri sui nostri blog.

Categorie:  eventi
8 novembre 2013

“Cosa manca ad un brief”, con Marianna Cerato a Better Software 2013


L’11 e il 12 novembre Marianna e io saremo a Better Software, quest’anno in veste di speaker. Il nostro talk è in programma per martedì 12 alle ore 16 e si intitola Cosa manca ad un brief.

Better Software, a Firenze l'11 e il 12 novembre 2013

Categorie:  eventi
5 novembre 2013

Lean approach ed eccolo: è il mio nuovo blog!


Ce l’ho fatta. Ci sono voluti solo due anni, ma alla fine la montagna ha partorito il topolino ed eccomi qui, con una nuova casetta, proprio quella che volevo. :)
Il primo post del mio vecchio blog è stato pubblicato a novembre 2009. Ho iniziato a lavorarci nel primo semestre 2009 e Ale mi ha fatto un gran regalo traducendo i miei psd in html e css, uno dei nostri primissimi lavori basati su griglie e ritmo.
Sono passati 4 anni. Oltre al naturale “peso” dell’età, la vecchia skin stava risentendo sempre di più di alcuni miei peccati originali e/o di gioventù.
Le prime prove di restyling le ho fatte tra me e me, raccogliendo feedback in giro ma senza riuscire a decidermi. Al quinto tentativo scartato, ho capito che stavo diventando il mio peggiore Cliente, continuavo a rimuginare su idee ed effettini di vario tipo, incapace di applicare su di me il metodo che uso quotidianamente quando lavoro per gli altri.

Quest’estate ho deciso di prendere il toro per le corna. Per prima cosa ho buttato via tutto e mi sono fatta una retrospettiva da sola.

Categorie:  eventi
1 agosto 2013

Qualche pensiero sparso derivato dall’espressione “errore umano”


Se c’è un argomento che sa descrivere Donald Norman è l’errore nella progettazione. Nello specifico, l’errore che causa danni gravissimi o catastrofi. Come descriverebbe il disastro dell’AV di Santiago?
La mia amica Chiara Canonici scrive e sta prendendo anche qualche bel premio. Ho chiesto a lei di provare a raccontare la dinamica dell’incidente, senza indugiare nei particolari drammatici o nelle polemiche politiche.

Il punto in cui è avvenuto l’incidente si trova in una curva praticamente a gomito, all’uscita di una breve galleria, dopo 70 km di binari dritti. Lì, dietro i muri di cinta, c’è un quartiere residenziale.

Nel testo scritto da Chiara, ho aggiunto i grassetti nei punti che ho ritenuto più significativi per delineare il possibile scenario in cui è avvenuto l’incidente.

30 maggio 2013

La mia prima docenza in Interaction Design


A inizio marzo mi chiama Maurizio Pensato (CEO di Spot Software) e mi dice: “Ilaria, abbiamo ottenuto il finanziamento per fare un corso di formazione interno. Abbiamo 7 giornate da spendere. Due giornate vorremmo darle a te, ci piacerebbe che formassi Elisa, la persona che progetta il visual e le interfacce in Spot. Ci stai?” Ho chiesto a Maurizio se potevo dividermi le due giornate con Nicolò Volpato, Maurizio ci ha dato l’ok ed eccoci qui: prima giornata su Interaction Design fatta venerdì 24 maggio, mercoledì 5 giugno tocca a Nicolò, che parlerà di User Interface e Visual Design.

UXisnotUI

uxisnotui.com: la progettazione della user experience include molteplici professionalità.

Categorie:  docenza
2 aprile 2013

Il Master di I Livello in “Architettura dell’Informazione”: aria fresca.


Seguo da diversi anni alcuni dei docenti che insegneranno al Master di I Livello in Architettura dell’Informazione e mi spiace davvero di non aver trovato il tempo per segnalarlo prima. Per fortuna, l’iscrizione al Master è stata prorogata, c’è tempo fino al 19 aprile 2013.

Categorie:  formazione
19 gennaio 2013

Cooper U – corso di Interaction Design (giorno 4): appunti sparsi


Anche l’ultima giornata ha avuto il suo titolo ed è “Mettere tutto quanto insieme“.
Sempre in squadre da due o tre, abbiamo dovuto fare una proposta di interfaccia per il chiosco della Bart, la metropolitana di San Francisco. È uno di quei sistemi legnosissimi, con schermi a bassa risoluzione e non touch. Per interagire con il sistema puoi usare solo 8 bottoni fisici, e poi hai altri spazi fisici per le monete, la carta di credito, il biglietto ecc.

Categorie:  formazione
18 gennaio 2013

Cooper U – corso di Interaction Design (giorno 3): appunti sparsi


Il titolo di questa terza giornata è stato “framework” ed è stata condotta quasi sempre da Chris. È stata veramente intensa ed effettivamente mi sono mossa in un territorio che conosco bene. Ma ho lavorato sui miei wireframe in modo diverso dal solito e, in più, sono rimasta sorpresa dal risultato che abbiamo ottenuto, sia grazie al lavoro fatto a monte che a qualche piccolo e utilissimo trucco.
La giornata di ieri era terminata con lo storyboard dei momenti chiave relativi al goal scelto per Ellen, la persona che abbiamo creato.

Mi aspettavo di dover trasformare questo storyboard in scenario e invece abbiamo iniziato a produrre alcune soluzioni che, alla fine, ci hanno aiutato a ridefinire il goal di Ellen. Il metodo lo chiamano (mi sembra) “5 minutes ideas” e serve a fare brainstorming sulla ux, usando il pensiero laterale. È un momento molto creativo e divertente, perché tutto è ammesso.

5 minutes ideas

Categorie:  eventi

Informazioni e licenza


Questo blog utilizza Wordpress è basato sul tema Gutenberg, modificato da me con i preziosi consigli di Nicolò e il fondamentale supporto di Luca
Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti del mio blog sono pubblicati con Licenza Creative Commons Attribuzione Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 (Italia License).