Aggiornamenti

Social Networks

Sponsored by

ilariamauric.it è online dal 2009
1 giugno 2012

Agile UX Barcamp: com’è andata


Il 31 maggio, io e Alessandro Violini abbiamo partecipato all’Agile UX Barcamp, ospitato e organizzato da Dada, Fabio Armani e Stefano Leli. Abbiamo discusso il nostro intervento in mezz’ora fitta, alle 14. È stata la mia “seconda volta“.


Il nostro intervento, in sintesi

Il 2008 è stato un anno spartiacque, in cui ho iniziato a maturare l’idea di propormi come freelance e specializzarmi nel design delle interfacce e nella user experience. Per e-xtrategy è stato l’anno in cui ha iniziato la transizione da waterfall ad agile, grazie al coaching di Jacopo Romei. Dato che e-xtrategy si riferiva quasi sempre a me per la parte di grafica e interfaccia dei suoi progetti, ho iniziato a percorrere anch’io questa strada, facendo anche una full immersion di un weekend insieme al gruppo XPUG Marche. Se mi guardo indietro, quanta strada e come ho fatto bene a imboccarla…
Oggi, come nel 2008, continuo a trovare piacevole e divertente disegnare la parte grafica di un progetto. Ma ormai trovo sicuramente più gratificante (per me) progettare qualcosa di utile, sensato, usabile, ragionato, aperto… Farlo nel modo più consapevole, collaborativo e incrementale possibile diventa davvero quel “ci piace di più”. Ecco perché il nostro intervento l’abbiamo intitolato così.

Abbiamo cercato di tirare le fila di 5 anni di transizione, mettendo un po’ a nudo tutti i ragionamenti fatti, gli strumenti usati, le cose che ci convincono, quelle che non vediamo risolversi e quelle su cui ci stiamo concentrando. C’è anche un case study molto significativo e qualche piccolo consiglio utile da mettere in pratica fin da subito.

Quello che per me è prioritario

Crescita, miglioramento, cambiamento sono i valori con cui cerco di affrontare ogni giornata di lavoro. Ed è una faticaccia, ma anche un’iniezione di energia. Sono state anche tra le parole chiave più usate durante tutto il barcamp. Uno dei punti in progress che abbiamo con e-xtrategy che mi sta particolarmente a cuore sta nella slide 50: “migliorare feedback, integrazione, controllo nel / tra team” o , meglio, tra flussi (visto che per oggi siamo organizzati così). Il metodo che stiamo usando ci ha portato enormi benefici, ma è nella natura umana abituarsi a una certa organizzazione del lavoro e starci un po’ seduti sopra. Quello che stiamo cercando di fare è evitare che questo accada, per non perdere le opportunità che abbiamo davanti: il dialogo tra i flussi, a monte, durante o in fase di rilascio di un progetto è fondamentale per farlo crescere ancora. Ma questo dialogo costa fatica, è difficile trovare gli spazi e i momenti giusti. Per quanto mi riguarda, sto cercando di capire se ho gli strumenti e le conoscenze giuste per intervenire in modo proficuo. Ho individuato alcuni punti in cui vorrei sicuramente migliorare e entro il prossimo anno voglio aver salito anche questi gradini. E so già che in e-xtrategy c’è totale apertura rispetto alle novità che mi auguro di portare. E poi so che le retrospettive con Jacopo ci daranno delle chiavi per svoltare di nuovo.

Il Camp in generale

A mio parere, è stato bello denso, pragmatico, concreto. Il keynote di Alberto Mucignat ha piazzato lì quei due tre numeri che ti fanno davvero convincere di quanto ci sia ancora da fare (e che siamo sulla strada giusta). Mi sono piaciuti molto anche Paolo Cattaneo e Khal Weir, che ci hanno deliziato con qualche perla di saggezza, alternata a buone pratiche (o meno buone? sono da capire e valutare).
C’era anche Yvonne Bindi, con il suo intervento sull’Usabilità delle parole che è sempre un piacere riascoltare. Cibo per la mente.

I vostri consigli

Fabio Armani, Claudio Pustorino e Stefano Leli ci hanno dato diversi suggerimenti. Fabio e Claudio sui contratti agili, Stefano sul grafico che mostra l’efficacia della parallelizzazione del lavoro. È un grafico che dovremo migliorare, perché sarebbe bello mostrare come entrano anche le altre figure che compongono il team allargato (cliente, stakeholder, utente). Purtroppo mi è venuto in mente troppo tardi e non avevo più tempo per correggerlo.
Io, Alessandro ed e-xtrategy vi saremmo grati se riuscirete a trovare il tempo di scriverci dove possiamo trovare i materiali che ci avete citato (qui nei commenti, o via mail, twitter, come preferite).

Grazie di nuovo a tutti, e in particolare a Dada, Fabio e Stefano per aver organizzato il Camp e lo spazio che ci hanno dato.

Categorie:  eventi
9 Commenti
  • E’ stato un piacere avervi avuto ospiti del Barcamp.
    Il vostro è stato un bellissimo intervento che ha mostrato concretamente come approcciare con successo un nuovo modo di lavorare partendo da zero e da contesti forse non proprio convenzionali per l’Agile italiano nel 2008.
    Per cui complimenti a entrambi per la semplicità e l’ilarità (in particolare di Ale) con cui ci avete raccontato il vostro modo di lavorare.

    Grazie.

  • Complimenti ad entrambi per la presentazione, è stato interessante capire il vostro approccio alla metodologia! Condivido completamente la voglia di crescere e migliorarsi, che si è respirata durante tutto l’evento: abituarsi ad un lavoro e smettere di imparare è pericoloso, sono appuntamenti come questo che tengono viva la voglia.

  • Grazie mille Tommaso! Al prossimo evento :)
    ilaria

  • Complimenti per le slide, davvero ben fatte!

  • Grazie Luigi!

  • Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Informazioni e licenza


    Questo blog utilizza Wordpress è basato sul tema Gutenberg, modificato da me con i preziosi consigli di Nicolò e il fondamentale supporto di Luca
    Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti del mio blog sono pubblicati con Licenza Creative Commons Attribuzione Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 (Italia License).