Aggiornamenti

Social Networks

Sponsored by

ilariamauric.it è online dal 2009
12 settembre 2011

PWI2011, un bel premio inaspettato.


Sabato 9 settembre ero a Cava de’ Tirreni, accompagnata dall’amico e personal web guru Adriano.  C’è stato il Festival Web Italia e la consegna dei Premi Web. Quest’anno c’erano anche i premi speciali per le nuove figure professionali individuate negli skill profiles di IWA. E qui ho preso un premio anch’io come creative information architect del 2011. È stata davvero una piacevole sorpresa, anche perchè non sapevo di essere candidata e sotto osservazione. È proprio vero che le cose migliori arrivano quando meno te l’aspetti.


Non esiste una professionalità come la mia se non lavora in team, con persone aperte al confronto. E non saprei tracciare in modo chiaro il confine tra il mio intervento e quello di qualunque altra persona nel team, durante lo sviluppo di un progetto web o sui nuovi dispositivi. Forse il premio alla fine l’ho preso io proprio perchè penso di aver capito fino in fondo questa cosa.

Ho tre suggerimenti da dare agli organizzatori:

  1. se ho scritto “forse” è perché non mi hanno detto le motivazioni per cui mi è stato consegnato il premio e non conosco le modalità di valutazione. E visto anche il lungo viaggio fatto per ritirarlo, avrei voluto saperlo. La consegna di questi premi speciali è sembrata un po’ disorganizzata, ma di certo  è successo perché si tratta di una novità per un festival autorevole e storico come questo.
  2. anche durante la divertente cerimonia serale, avrei voluto conoscere le motivazioni che hanno decretato un sito vincitore rispetto agli altri.
  3. non emerge l’aspetto strategico di un progetto vincitore e questo dà l’impressione che la strategia non venga valutata. Moltissimi progetti candidati mi sembrano avere in comune una presentazione visiva e comunicativa molto curata e a effetto (quindi più epidermica), ma non è chiaro se questi progetti abbiano davvero costituito un successo per il cliente o abbiano risposto a un bisogno degli utenti.

A me sembrano tre punti importanti e spero che PWI trovi il modo di comunicarli meglio: il motivo per cui viene assegnato un premio e il motivo per cui un progetto è stato costruito in quella forma.
Grazie ancora agli organizzatori del PWI2001 e a IWA, per il riconoscimento e per l’esperienza emozionante che mi avete fatto vivere!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Informazioni e licenza


Questo blog utilizza Wordpress è basato sul tema Gutenberg, modificato da me con i preziosi consigli di Nicolò e il fondamentale supporto di Luca
Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti del mio blog sono pubblicati con Licenza Creative Commons Attribuzione Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 (Italia License).